L’essenza della forma di Angelo Spagnolo.

La Sala Grande del Castello Inferiore della città di Marostica sta ospitando la personale del prof. Angelo Spagnolo dal titolo “L’essenza della forma”.

IMG_0331 (Copia)

L’iniziativa, promossa dall’Assessorato alla cultura e coordinata dall’assessore Serena Vivian assieme allo stesso Spagnolo, vede il patrocinio della vicina Bassano del Grappa e del comune di Nove nonché di Argillà Italia, in continuità con altre esposizioni dedicate ai concittadini protagonisti nell’ambito ceramico nazionale.

IMG_0329 (Copia)

La figura del prof. Spagnolo riassume le caratteristiche del designer, con oltre cinquant’anni di attività presso diverse aziende del territorio, ma anche quella di docente all’Istituto statale d’arte “G. De Fabris” della vicina Nove. Notevole anche il suo apporto in ambito grafico con l’ideazione di numerose locandine e allestimenti per attività culturali e sportive della città.

IMG_0342 (Copia)

IMG_0322 (Copia)

La personale spazia attraverso i diversi ambiti espressivi, tra oggetti funzionali d’arredo dalle linee essenziali e pannelli più liberi, ma dalla personalità inconfondibile.

IMG_0355 (Copia)

Il lavoro del designer marosticense può essere letto sotto diverse chiavi di lettura. Nell’esposizione si ripercorrono gli anni della formazione scolastica e lo studio progettuale; anni di esperienze anche in ambito lavorativo con i primi riscontri all’interno della SICA di Nove. In quella prima azienda, il cui indirizzo produttivo si deve in buona parte al dialogo tra il titolare Angelo perin e il prof. Spagnolo, si hanno i primi esiti dell’applicazione di un metodo progettuale e lavorativo meticoloso. Un percorso lungo quasi quarant’anni al termine dei quali Spagnolo rinnova la propria creatività rccogliendo la sfida della collaborazione con una nuova azienda specializzata in un materiale diverso il gres di Linea Sette. Già negli anni in Sicart i riscontri di critica avevano prortato le opere di Spagnolo in Italia e all’estero, riscontri che proseguono anche con i nuovi lavori.

IMG_0317 (Copia)

Terminata anche quella esperienza, Spagnolo ha già intrapreso un nuovo percorso confrontandosi con un ambito ceramico nuovo: quello del mosaico decorativo di Botteganove. Nei nuovi lavori infatti confluiscono in maniera chiara gli esiti di una scelta consapevole dell’uso di gradazioni tonali (risalenti al periodo Sicart), nell’accostamento di tessere e moduli dalle linee morbide (richiamando quanto realizzato per Linea Sette), ma con una nuova indole. L’idea di regolarità, incasellata per lunghi anni entro una rigorosa quadrettatura, si volge oggi in direzioni asimmetriche, essenziali e dalle molteplici possibilità combinatorie.

IMG_0326 (Copia)

A completare l’esposizione un catalogo che, dopo l’antologico “Le forme dell’utile” del 2016, sintetizza il percorso passato con particolare attenzione alle creazioni più recenti.

L’esposizione, realizzata in collaborazione con Lampi Creativi e l’associazione Nove terra di ceramica, rimarrà aperta fino a domenica 7 gennaio 2018.

IMG_0350 (Copia)

Ingresso libero. Informazioni: 0424 479122 – cultura@comune.marostica.vi.it

Città di Marostica (VI) Castello Inferiore

2 Dicembre 2017 – 7 Gennaio 2018

Testo e foto a cura di: Lampi Creativi


Contemporary Italian Ceramic – CiC è il primo blog di ceramica diffuso, con uno sguardo alle tradizioni ma sopratutto alle nuove correnti artistiche del panorama Italiano e non. www.contemporaryitalianceramic.com

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...